lunedì 22 dicembre 2008

Corruzione ad alta velocità!!


L’obiettivo principale dell’uomo è di arrivare a distruggere l’ambiente che ci circonda. Si vive nella società del consumo dissipativo, assillata dal problema del riciclaggio dei rifiuti, e l'inquinamento del pianeta è oggi arrivato a un livello tale da minacciare la stessa sopravvivenza degli esseri che lo abitano. Come è stato possibile che tutto questo accadesse? Semplice corruzione ad alta velocità, pochi ne parlano, pochi hanno il coraggio di denunciare. Siamo a una vera propria rottura democratica, difficilmente armonizzabile con le direttive europee. Sono molteplici le leggi che sono disapplicate pur di favorire il percorso economico più sporco. Non dimentichiamoci che una delle cause maggiori della distruzione ambientale è la pesca illegale (ma legalizzata dallo Stato). Non vorrei essere ripetitiva ma è sempre un bene ricordare che:
“Le reti a strascico zavorrate con piastre fino a 10 tonnellate lasciano al loro passaggio un ambiente distrutto. Attualmente, ogni anno viene dragata una superficie grande il doppio degli Stati Uniti. La base biologica delle acque profonde viene così cancellata per sempre.” La culla della vita, sta morendo e con lei tutti i suoi abitanti.
Dal Summit internazionale di Roma al Summit internazionale di Creta con l’ennesima beffa in agguato.
Allarme dalla Grecia – Il Delfino comune sempre più minacciato.
Classificato come specie a rischio di estinzione geografica in Mediterraneo nella Lista Rossa dell'Iucn sin dal 2003 non ha ancora visto reali azioni per la sua difesa.
Le Autorità greche, le Ong, i ricercatori e i rappresentanti del settore della pesca artigianale si sono riuniti per discutere misure immediate per evitare la totale scomparsa del delfino comune e di altri mammiferi marini minacciati.
Nel 2003, il delfino comune è stato classificato come specie a rischio di estinzione geografica in Mediterraneo nella Lista Rossa dell'Iucn per le Specie minacciate. Questo delfino è incluso anche nelle Appendici I e II della Cms ed è protetto da Accobams, l'Accordo per la Conservazione dei Cetacei del Mar Nero, Mar Mediterraneo e zona atlantica adiacente. Tuttavia, fino ad oggi non è stata intrapresa alcuna azione concreta per proteggere questi animali. Di conseguenza, lo stato di conservazione del delfino comune è ora più che mai allarmante.
Secondo i rappresentanti di OceanCare e della Wdcs, la Whale and Dolphin Conservation Society, presenti al Summit tenutosi a Creta, azioni immediate di gestione possono evitare un ulteriore declino del delfino comune del Mediterraneo, ma i Governi debbono agire prima che sia troppo tardi per una specie che, a dispetto del nome, sta diventando sempre meno comune.
La situazione è molto preoccupante in Grecia, in particolare nelle acque a est di Lefkada e intorno all'isola di Kalamos, dove i delfini comuni sono passati, nel corso degli ultimi 10 anni, da 150 a soli 15 esemplari. Per questo motivo, un Appello per salvare gli ultimi delfini comuni intorno all'isola di Kalamos è stato lanciato da 13 Ong nazionali e internazionali e formalmente appoggiato dal Summit di Creta. Tale specie è in forte declino anche nel Golfo di Vera, in Spagna. Nell'Adriatico settentrionale, i delfini comuni erano abbondanti fino agli anni 60 ma oggi sono completamente scomparsi.
I ricercatori ritengono che la principale causa del declino del delfino comune sia il depauperamento delle prede dovuto alla pesca eccessiva.
Un'altra minaccia è rappresentata dalla mortalità a causa delle catture accidentali negli attrezzi da
pesca, in particolare nelle reti derivanti (le tristemente note «spadare» o «ferrettare»).
(Fonte Wdcs Italia)
(16 Dicembre 2008)
ps:
Distruggere l’ambiente è un crimine a tutti gli effetti.
I gravi attentati all’ambiente commessi nei 27 Stati membri dell’Unione europea saranno d’ora in poi considerati come crimini. Il Parlamento europeo ha votato il 21 maggio 2008 una direttiva che definisce una lista minima di comportamenti delittuosi che saranno sottoposti al diritto penale in ogni Stato dell’Unione. Anche gli atti deliberati, così come i casi di negligenza grave potranno essere sanzionati penalmente.
Fonte: “LaRevueDurable”, Numero30 (agosto-settembre 2008)
Legge che però non viene applicata in egual misura a tutte le Nazioni…
Vorrei rammentare sia alle associazioni ambientaliste, sia ai governi, che per riciclaggio di rifiuti s’intende il corretto smaltimento degli stessi e, non il riutilizzo di petizioni e denunce inoltrate ai governi, ed effettuate da chiunque voglia vivere in un ambiente decoroso e salutare, cestinandole come fossero carta straccia. Oltretutto non c’è bisogno di esporre ingannevoli loghi che mascherano (malamente) l’esclusiva brama economica, di chi li predispone.
Il paradosso in tutto questo, è che se un individuo denunciasse, un illecito ambientale alla comunità europea, questa sanzionerebbe il paese in questione, il quale dovrebbe pagare penalmente attingendo ai tributi dello stesso individuo. Personalmente proporrei senza alcun indugio,l’espulsione di tutti i parlamentari che evitano le proprie responsabilità continuando ad omettere le leggi.
Con questo termino augurando un Felice Natale e Felice Anno Nuovo a tutte le associazioni e ai governi che fino ad oggi non hanno fatto nulla per intervenire anche nelle situazioni più ovvie e basilari, ad esempio in tema di rispetto e tutela della vita.. Vergogna!!

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Come ha detto giustamente Giancarlo il dio denaro la fa da padrone! Corrompe le istituzioni, le persone, lo spirito etc etc....In questo clima di corruzione l'ambiente ne fa le spese!
Ma siamo miopi di fronte alla catastrofe che ci sta aspettando, stiamo tagliando il ramo su cui siamo seduti!:-(
Per fortuna ci sono persone come Rosy che danno una speranza all'umanità, il suo spirito nn è corrotto! Grazie di esistere!
Buone feste a tutti!!

Marco (Asti)

Anonimo ha detto...

Cara Rossella come vedi siamo alle solite
gira e rigira il discorso torna sempre lì Il Dio denaro.
Poi non parliamo dei politici, sembra che prima
di entrare in parlamento gli fanno un corso
rapido di Artattak in cui si spiega loro che collante usare per
attaccare bene il culo alla poltrona in maniera che non si scolli più.
Vedi che abbiamo in Parlamento Senatori che esistono ancora dal tempo di Giulio Cesare, questi non ce li leviamo di torno neanche con il veleno per topi.
Poi ci vengono a dire che per far fronte alla crisi bisogna spendere ma che c...... spendiamo se quello che prende un operaio in 2 anni di lavoro loro lo prendono in un mese? Se questo è il rispetto per la tutela della vita figuriamoci per l'ambiente.
Basterebbe che non prendessero tutti lo stipendio per 1 anno e si risanerebbe il deficit finanziario che abbiamo che risulta pari a centinaia di milioni di euro,
un'altra soluzione sarebbe quella di inalzare in piazza Montecitorio una
ghigliottina e ad uno ad un o toglierceli dalle scatole e dare il tutto in pasto ai pesci visto che manca loro da mangiare.
Con questo chiudo altrimenti mi incavolo sul serio e allora rischio di scrivere della parolacce .
Faccio anch'io gli Auguri di Buon Natale e Felice Anno a Quanti ti seguono e leggono i tuoi articoli ciao .........e loro non mollano noi nemmeno
Ps.se è tropo scabroso toglilo pure ciao....

graziano ha detto...

Felice anno nuovo a tutti i bimbi buoni.
Ministri ,onorevoli, deputati e senatori.
Che il nuovo anno sia pieno di speranze.
Per affaristi, faccendieri ,maestri di finanze.
Lucrate miei prodi!,che la crisi è alle porte.
Basta chiuderle bene è si è indifferenti alla sorte.
Del resto chi piange vuol dire che ha qualcosa.
Le lacrime è ovvio, ed una rabbia inesplosa.
Daltronde il grido di un uomo indigente,
Assomiglia all'urlo di un pesce agonizzante.
Il grido del pesce non lo possiamo sentire.
Che il buon dio ha fatto muti gli abitanti del mare.
Il grido dell'uomo non lo vogliamo ascoltare.
O meglio, lo facciamo, ma in campagna elettorale!.

luciano ha detto...

brava rosy molto realistico il filmato e complimenti per e accuse,sono vere
ciao

Anonimo ha detto...

Ciao Rossella come vedi siamo sotto le feste e purtroppo la gente in questo periodo a in testa
un'altra cosa, mi di spiace mio rammarico dirlo
ma che nessuno di quei tanti amici che commentavano e se ne dicevano a gò gò
nenache anche un piccolo commento,
speriamo dopo Natale.
Auguroni di Cuore ciao e Buon Natale

gio ha detto...

Che l'anno nuovo porti saggezza nei cuori dei potenti e tanta forza a te per continuare.
Un bacione ro

Anonimo ha detto...

Carissima Rossella, condivido in pieno la tua indignazione, ma ti faccio notare una cosa: per poter provare vergogna si deve prima avere un minimo di senso del pudore... Ti pare che i notri parlamentari (a prescindere dalla formazione di appartenenza) possiedano tale caratteristica? A me, sinceramente non sembra... quindi purtroppo le tue tendono a diventare "grida nel deserto", giuste ma inascoltate da chi le dovrebbe ascoltare e anche dai tanti che, ritenendosi al di fuori dei giochi che contano, vanno a sostenere col voto questo o quel blateratore politico sulla scorta di progetti non chiari, di fumose "simpatie" personali, ecc.
Purtroppo abbiamo la classe politica (non parlo di governo o opposizione, ma di intera classe politica) che "ci" meritiamo.

Vittorio

francesco431 ha detto...

Cara Rossella , credo che stiamo sbattendo contro un muro di gomma poichè a nessuno frega nulla dell'ambiente che ci circonda e i mezzi di infornazione omettendo queste notizie si rendono complici di tutte queste afferratezze , ma fortuna che ci sei tu che con le tue denunce meriteresti di essere eletta la miglior penna del giornalismo .
Colgo l'occasione per formulare i migliori auguri a tutti i lettori del blog , Buon Natale e un prospero 2009

Anonimo ha detto...

Carissima come sempre centri l'obiettivo , qualcuno dice che meriti di essere eletta la miglior penna del giornalismo , è vero perchè la penna se è ben usata è un'arma formidabile però io alla penna aggiungerei un bazooka almeno ci togli dalle oo tutti questi faccendieri figli di un solo Dio.
Affettuosamente Antonio La Trippa

Anonimo ha detto...

Distruggere l'ambiente è un crimine.
Tardi, ma ci sono arrivati.
Speriamo bene...
La maggior parte delle persone, quindi, politici compresi, non ha rispetto per i propri simili, figuriamoci se ha rispetto per il mondo animale.
Grazie alle persone con la P maiuscola come Rossella, che ci aiutano a riflettere su questi temi cosi importanti per uno Stato cosi civile e maturo?
Speriamo bene....

Fiorella

graziano ha detto...

Tanti auguri a tutti di...hem...
un pò di quello che volete

pinone ha detto...

Tutto questo succede per l'ottusita superba dell'essere umano

perche sporcare e piu facile che pulire
perche quella cozzaglia che ci governa pensa solo a riempirsi le tasche
perche l'essere umano crede di essere superiore al resto della vita
perche colpire esseri innocenti( flora fauna) provoca piacere
perche l'essere superbi porta alla distruzione di tutto cio che e vita
perche la distruzione del pianeta non e un crimine
ecc. ecc. ecc.

pinone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
pinone ha detto...

auguro a tutti un buon inizio che quest'anno sia finalmente l'anno del rispetto per tutto quello che ci circonda
viva la vita non ha inportanza sotto che forma sia
la bellezza del nostro pianeta va salvaguardata e mi auguro non solo a parole

Anonimo ha detto...

A melhor obra é aquela que se realiza sem a preocupação de êxito imediato;e o mais glorioso esforço é aquele em que se põem as esperanças mais além o horizonte visivel. José Herque Rodó.

Post più recente Post più vecchio Home page
Pagina di Esempio Pagina Generata Tramite http://www.chicercatrova2000.it http://www.prozac2000.com/cursor/cur/.