martedì 9 dicembre 2008

Finanziamenti fantasma!!


Ci sono leggi basta applicarle.
Non si può assolutamente vivere in un mondo, in cui l’ambiente rappresenta una risorsa immane e assistere, prove alla mano, ad un degrado continuo perpetrato nel tempo. Le mille contraddizioni, i conflitti, gli interessi economici, comprese le coperture da parte di organismi nazionali ed internazionali date ad organizzazioni criminali senza scrupoli. Ecomafia! Già la sola parola mette inquietudine, un termine che indica le attività di gruppi criminali organizzati dannosi per l'ambiente, compreso il commercio illegale di animali appartenenti a specie protette a rischio o in via di estinzione. La criminalità ambientale ha già varcato i confini nazionali e il modello di saccheggio del territorio e delle risorse ambientali è facilmente esportabile su tutto il pianeta.
Tuttavia il saccheggio del territorio non è una peculiarità della mafia o di altre organizzazioni "propriamente" criminali. Le loro attività s’inseriscono in un contesto di aggressione territoriale globale, fioriscono in una mentalità di deturpamento e inquinamento del territorio, in una prassi di vera e propria depredazione e distruzione dell'ambiente, cui concorrono, a vario titolo, grandi imprese e istituzioni pubbliche e che è stata, assai spesso, almeno dalla fine del XIX secolo ad oggi, funzionale allo sviluppo del capitale globale, o frutto di una profonda e gretta ignoranza. La cosiddetta ecomafia è solo uno degli aspetti particolari di un'eco criminalità istituzionalizzata e diffusa. La notizia: LA LUFTHANSA NON TRASPORTERÀ PIÙ DELFINI per conto di acquari e parchi marini, decisione presa in seguito alla morte di due delfini, uno dei quali una femmina incinta, durante il trasporto dalla Russia in Argentina, nel novembre dello scorso anno, cosa sta ad indicare se non che fino ad allora tale tratta si compiva indisturbatamente? Le domande che mi pongo ora, sono d’obbligo: Chi e come ha procurato i delfini? Perché, le varie associazioni che si avvantaggiano di fondi pubblici, non riescono a bloccare questo traffico, a mio parere, “illegale”, dal momento che gli animali sopra citati fanno parte della specie protetta? Potrei scrivere migliaia di episodi simili a quello menzionato, ma preferisco fermarmi qui…
In ogni caso, fino a che punto è veramente radicata, l’ecocriminalità nella mentalità umana?
ANIMALI: SI ALLARGA TUTELA SPECIE, MA BUDGET SOLO 7 MLN EURO

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - Si allarga la tutela delle specie migratrici. E' stato, infatti, raggiunto l'inserimento di specie di mammiferi marini nelle liste della Convenzione delle specie migratrici (Cms), la cui 9/a Conferenza delle Parti si e' chiusa oggi a Roma. Si è inoltre raggiunta la decisione di impegnarsi per le specie marine migratrici dell'Artico, minacciate dal cambiamento climatico, e di ridurre le minacce nell'Oceano Indiano e nel Sud-Est asiatico, attraverso la creazione di nuovi accordi. Nuovi inserimenti anche di piccole balene e delfini nelle Appendici della Convenzione (come il tursiope del mar Nero, il delfino dell'Irrawaddy o la popolazione mediterranea del grampo, la popolazione di stenella Climene dell'Africa occidentale). Nonostante cio', il portavoce della Whale and Dolphin Conservation Society, Nicolas Entrup, parla di ''uno schiaffo al futuro della conservazione delle specie''. Secondo Entrup ''e' sconcertante dover riconoscere che a questo meeting le Parti hanno approvato un budget totale di meno di 7 milioni di euro come budget della Convenzione, con una cifra irrisoria di 170.000 euro destinata ai progetti di conservazione nei prossimi tre anni''. Tuttavia, per la Wdcs ''c'e' una seria preoccupazione per la tendenza al disimpegno nell'adottare misure concrete di conservazione''. (ANSA). Y62-GU
05/12/2008 17:40
© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati

Ps:
Ultimamente non si riesce a sentire che questa parola “DENARO”, e per esso si sporca il mondo sempre di più con il sangue innocente di chi popola i tre quarti dell’emisfero terrestre. E in ossequio alla circolazione monetaria, si architettano le scuse piú assurde, veri e propri edifici di vuota retorica con cui si cerca di mascherare lo scempio. Ed i provvedimenti presi in sede internazionale risultano ridicoli: si stanziano, in un Summit, enormi somme per la tutela delle specie, e poi ci sono ancora nazioni quali il Giappone, la Danimarca, il Brasile, gli USA, la Cina, l'India, ecc. che continuano a flagellare l'ambiente in modo arrogante e al di là di qualsiasi controllo ed infrangono anche le più semplici leggi del buon senso e, spesso, della più basilare morale!!
La mia è, ormai, detta: non mi resta altro, che rilassarmi sul divano con lo sguardo rivolto verso l’esterno della casa; manca poco alle prime luci del giorno, aspetto che il lampione spenga il suo "spicchio" di notte, e che il sole prenda il suo posto, illuminando la strada verso una nuova era.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara rosy, purtroppo il dio denaro impera nei secoli!! L'ambiente è diventato un dettaglio in un quadro dipinto dalle multinazionali!! Solo poche persone come te pensano all'ambiente veramente, le associazioni ambientaliste sembrano impotenti o vogliono esserlo! I finanziamenti per l'ambiente svaniscono come per magia! Le leggi sono lettera morta!
Nonostante tutto, continua cosi' sei sulla strada giusta!

Marco(Asti)

Anonimo ha detto...

Bravissima , riesci sempre a mostrare come noi uomini siamo fatti , il dio denaro , ci inchiniamo sempre a 90 x lui . che vergogna .Emi

graziano ha detto...

E' natale è natale!
Ogni umano à un casolare.
Scoppietta allegra nel camino
La braciola di delfino
Del nipponico assassino.
Brilla rosso in fondo al mare
Il rifiuto nucleare.
Vivacizza la deriva
L'allegra schiuma radioattiva.
Caccia il norvegese con orgoglio
l'impaurito capodoglio.
Uccide ardito il danese
del calderones tutta la specie.
Allestisce il tavolo lo scienziato
con il fondo accaparrato
e dallo stato elargito
Che banchetto prelibato!
P.S.
Un video meraviglioso rosy. Complimenti

pinone ha detto...

vorrei ringraziare Rosy per il suo contributo a diffondere la stupidita umana
in nome della scienza in giappone si perpetua l'eccidio delle balene scienza de li mortt.loro
in norvegia lo stesso in nome di un mobile lavoro che si sta estinguendo poveri di spirito
che io mi ricordi non sono mai stato in un circo zoo o aquario trovo assurdo mostrare ai propri figli animali in cattivita denigrando la loro bellezza e cosi via lo trovo deprimente il che ho avuto un idea perche non far notare alle varie associazioni la possibilita di costruire infrastrutture con doku in 3d oppure olografici la tecnologia esiste in modo di dare anche un istruzione di come gli animali vivono nel loro vero abitat invece di mortificarli in gabbie e cosi via sarebbe forse anche una maniera per far sparire il mercato nero delle sudette speci ultimamente ho visto su un canale di lingua tedesca un reportage con una delle piu grandi cavolate che io abbia mai sentito clonare gli animali in via di estinzione anche se di primo botto l'idea mi ha entusiasmato ripensandoci mi sono chiesta cosa ci potrebbe essere sotto visto che le speci non si clonano da soli e che in giro ci sono miliardi
a ognuno i suoi pensieri ( di certo e che la fregatura la pagiamo noi) mendre le multinazionali salteranno di gioia per i guadani futuri in nome dell'umanita grazie per l'ennesima icazz....

Anonimo ha detto...

Cara Rosy questa volta mi hai colto impreparato perchè io non sono
un politico e di finanziamenti me ne intendo poco. Pero di certo si sa
anche per senito dire che se vengono stanziati dei fondi
supponiamo (10) certamente agli enti ne arriverà (1) gli altri (9)
chissà perchè svaniscono come neve al sole o finiscono nelle mani di gente poco onesta ( mi limito a poco onesta per non dire altro).
Nel frattempo nei mari nei fiumi e nelle foreste si continua ad
inquinare uccidere specie protette e a seppellire rifiuti tossici di quà
e di là.Come se non bastasse il nostro governo a nel cassetto un progetto per la costruzione di nuove Centrali nucleari sapendo che ci costano ancore fior di milioni di euro per le scorie prodotte dalle prime fatte circa 20 anni fà.
Però di una cosa sono certo che:
quando avranno abbattuto l'ultimo albero,
avranno pescato l'ultimo pesce e inquinato l'ultimo fiume,
allora si accorgeranno che non si può mangiare il dio denaro.
Complimenti anche per il video non potevi fare di meglio
Ps. un carissimo augurio di Buon Natale
e Felice Anno a Te Rossella nella speranza che quello che
verrà sia migliore e a quanti leggono questo Blog Ciao
Loro non mollano noi nemmeno........

Anonimo ha detto...

Ma quale ambiente , questi se ne fregano a vantaggio delle loro tasche in barba alle norme internazionali e alla cecità e alla sordità delle istituzioni che assistono passivamente a certe barbarie , e come dice l'anomimo che mi ha preceduto , tutto in funzione del dio denaro .
Comunque un plauso va fatto a chi non si mette a 90° e seguta la guerra .
Il tuo Antonio la Trippa

pinone ha detto...

graziano stupenda poesia reso il significato complimenti

Alessandro ha detto...

Arriva un momento nella vita in cui non rimane altro da fare che percorrere la propria strada fino in fondo.
Quello è il momento d'inseguire i propri sogni, quello è il momento di prendere il largo,in questo caso verso il tuo oceano forti delle proprie convinzioni(ma spero per te, non di lacrime salate). Mi auguro con tutto il cuore che tu raggiunga con successo il tuo nobile obbiettivo. La tua forza interiore da forza al mio animo...
grazie Rosydolphin di esistere, stai dando la forza ad un uomo che aveva perso ogni speranza.. ti voglio bene

Anonimo ha detto...

Ho voluto segnalare questo sito all'OIPA
ecco cosa hanno risposto:

Il giorno 12/dic/08, alle ore 17:25, Info OIPA Italia ha scritto:

Carissimo Giancarlo,
grazie infinite e lo inseriremo molto volentieri tra i siti amici.
A presto,
Isabella Dalla Vecchia
Segreteria OIPA Italia Onlus
segreteria@oipaitalia.com

-----Messaggio originale-----
Da: Giancarlo B [mailto:carlob53@alice.it]
Inviato: venerdì 5 dicembre 2008 23.56
A: info@oipaitalia.com

Oggetto: ciao a tutti
ho visto il vostro sito e volevo segnalare in blog di una mia carissima amica
che stà lottando per la salvaguardia dei delfini
uccisi e massacrati in varie parti del mondo perchè non andate a dare uno sguardo
così potete contattarla vi lascio il suo link,
Grazie per il vostro interessamento
Giancarlo
http://rosydolphindestiny.blogspot.com/

Pietro ha detto...

Parto subito dal discorso dei finanziamenti.
Quando uno Stato (principalmente mi riferisco all'Italia)eroga un finanziamento è il momento in cui ammette che del problema che ha appena finanziato non gliene frega niente. (Scusatemi il termine)
Ci si rende conto di quanto ho appena detto da due fattori fondamentali:
il primo è dato dall'importo modesto del finanziamento stesso, l'altro per me ancor più grave è che non viene messo in piedi nessun controllo su come vengono spesi.
Ora mi indigno perchè una parte del finanziamento viene fuori con le tasse che pago (non dimentichiamoci che sono circa il 43% del PIL)che tradotto in soldoni il guadagno avuto con il lavoro di quasi metà anno va via in tasse.

Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti anche se da giorni e giorni piove in tutta Italia, qui a Venezia poi...
Si sa che da sempre,più che la filosofia, la sociologia ecc... in un stato "sociale" l'economia fa girare il mondo, nel bene e nel male.
So solo una cosa: che se i genitori di tutto il mondo insegnassero ai bambini a non far del male agli animali, da grandi non farebbero del male agli esseri umani.
Si, che tristezza, ci scanniamo tra di noi! Sarebbe bello poter portare un delfino in un ateneo a far lezione di civiltà, di umanità, di creatività e di quantO altro LA VITA CI OFFRE DI BELLO.
Mi inchino davanti alla Natura. Ciao rosy
Fiorella

pinone ha detto...

ritornando sul discorso dei finanziamenti ( irrisori ) bisognerebbe ricordare a quei signori ( si fa per dire ) che non si chiede elemosina ma il dovuto per i danni fatti

Anonimo ha detto...

Mi ha piaciuto tanto il tuo commento Rosy! Lo stesso succede con il taglimaento dei alberi in sudamerica...legno e soldi per oggi ma deserti e fame per domani. Un grande bacio dal tuo amico Esteban.

Post più recente Post più vecchio Home page
Pagina di Esempio Pagina Generata Tramite http://www.chicercatrova2000.it http://www.prozac2000.com/cursor/cur/.